Cellule, Neuroni, Qualia: il modello ASO – di Claudio Messori

Cari amici di Spaziomente, pubblichiamo la sintesi di un articolo di Claudio Messori che uscirà, per intero, i prossimi giorni su spaziomente.com. Grazie Claudio per il tuo contributo!

“Il XX° secolo è stato il secolo della grande rivoluzione scientifica innescata dalla  formulazione della meccanica quantistica (che ha cambiato profondamente ciò che sappiamo della materia) e della teoria della relatività generale di Einstein (che ha cambiato radicalmente ciò che sappiamo dello spazio e del tempo), e da un crescente interesse per lo studio dei sistemi dinamici non-lineari (che ha cambiato radicalmente ciò che sappiamo della dinamica dei fenomeni fisici), sfociando nella introduzione di prospettive epistemologiche e di strumenti metodologici che hanno rivoluzionato lo studio dell’estremamente piccolo e dell’estremamente grande. I risultati ottenuti dalla loro applicazione e gli scenari aperti nella interpretazione della realtà di cui facciamo parte hanno avuto importanti ripercussioni anche al di fuori dei loro ambiti di appartenenza (fisica delle alte energie, astrofisica, matematica), intaccando in misura sostanziale anche la visione standardizzata del Mondo (creazionista e positivista), ivi compresa quella del fenomeno biologico e del fenomeno mentale.

Nell’ambito della biologia e delle neuroscienze i modelli quantistico e quantistico-relativistico e la scienza del caos (studio dei sistemi dinamici non-lineari di tipo caotico) suggeriscono nuove risposte e pongono nuovi quesiti sul cosa si debba intendere per vita, per coscienza e per funzioni cerebrali tracciando orizzonti fino a pochi decenni fa impensabili.

In questa prospettiva verrà discussa la tesi secondo la quale:

la genesi della attività cellulare,

la genesi della attività neuro-sensoriale

la genesi della attività psichica

siano governate dall’azione sintropica (induttrice di ordine e coerenza) di tre attrattori strani (dimensionati come frattali e configurati come ologrammi) correlati e coesistenti che chiamo rispettivamente:

– Attrattore Strano Olografico quantistico-relativistico Bio-logico (abbr.  BIO- ASOqr) per l’attività cellulare,

– Attrattore Strano Olografico quantistico-relativistico Neuro-logico (abbr. NEURO-ASOqr) per l’attività neuro-sensoriale,

– Attrattore Strano Olografico relativistico Psico-logico (abbr. PSICO-ASOr) per l’attività psico-percettiva.”

Prossimamente su www.spaziomente.com.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 1 - Scienza moderna e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Cellule, Neuroni, Qualia: il modello ASO – di Claudio Messori

  1. Claudio Messori ha detto:

    Nella nota a piè di pagina n°11 la posizione dei termini “analogica” e “digitale” va invertita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...