La rete di Quantumbionet

Cari amici, vorremmo presentarvi oggi un progetto inaugurato da Massimo Pregnolato, professore presso l’Università degli Studi di Pavia: il Quantumbionet.
Si tratta della fondazione di una rete internazionale per l’avanzamento degli studi quantistici (Quantum Mechanics, Quantum Consciousness, Quantum Information, Quantum Computing , Quantum Logic, Quantum Biology, Nanobiotechnology, Quantum Art), una rete di persone con background e culture diverse accomunate dall’interesse verso le più recenti teorie nel campo della scienza contemporanea e che si propongono di esaminare le tendenze attuali e valutare i probabili sviluppi che esse costituiranno per il futuro.
La rete comprende noti intellettuali, insegnanti e laboratori che sostengono lo sviluppo della scienza e che rappresentano una parte attiva sulla scena internazionale nello studio e nella promozione della salute umana e del miglioramento del benessere. La rete inoltre si propone come un ponte tra scienza e spiritualità, finalizzato alla valorizzazione e alla condivisione della conoscenza.
Pregnolato ha inaugurato il network proponendosi, al pari di alcuni enzimi, come un “biocatalizzatore” (termine preso a prestito dalle sue ricerche), ovvero come una sostanza che accelera le reazioni dei sistemi biochimici negli organismi viventi. In pratica, seguendo il suo intuito e i suoi interessi, Pregnolato ha contattato alcuni scienziati, come Stuart Hameroff e Jack Tuszynski, e ha proposto loro una sorta di scambio e collaborazione sugli argomenti sopra elencati.
La rete è nata ufficialmente il 28 ottobre 2006 dalla Sala del Maggior Consiglio del Palazzo Ducale di Venezia. Ad oggi gli studiosi italiani coinvolti nel progetto sono Paola Zizzi, Eliano Pessa, Paolo Manzelli, Massimo Cocchi, Alberto Olivero, Mario Rasetti, Giuseppe Vitiello, Gianni Degli Antoni, Ignazio Licata, Giacomo Mauro D’Ariano, Lorenzo Maccone, Giuliano Strini, Daniele Milanesi, Michele Caponigro, Simone Caramel, Sergio Stagnaro, Fabio Marchesi, Raffaele Calabretta, Marco Paret, Alessandro Giuliani, Antonia Colamonico, Roberto Denti, Pietro Antonio Bernabei, Marcello Mastroleo, Daniela Biganzoli e, da poche settimane, anche noi: Silvia Salese e Luca Bertolotti.
Non solo. Vari ricercatori sono coinvolti nel progetto da diverse parti del mondo: Regno Unito, Stati Uniti, Canada, Australia, Olanda, Turchia, Nuova Zelanda, Brasile. Germania, Belgio, Austria, Croazia, Svizzera, Finlandia.
Il network riunisce dunque diverse competenze unite dal comune intento di condividere e sviluppare nuovi progetti di esplorazione delle radici fondamentali della vita. Uno sforzo, oseremmo dire, molto pratico e – finalmente – fondato sull’unione delle forze.
Ringraziamo dunque Massimo Pregnolato per l’invito a Quantumbionet ma, ancora di più, per credere e lavorare affinchè la scienza possa apportare nuova luce all’esistenza umana.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 8 - Eventi e novità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a La rete di Quantumbionet

  1. Claudio Messori ha detto:

    Molto bene ottimo inizio 2011!!! Un augurio a tutti per un 2011 ricco di umanità!

  2. Simone Caramel ha detto:

    Mi fa piacere che la rete di Quantumbionet si stia ampliando.
    Benvenuti ai nuovi arrivati.
    Invito tutti quelli che fanno parte della nostra rete al prossimo convegno della SISBQ,
    Società Internazionale di Semeiotica Biofisica Quantistica
    Per dettagli:
    http://www.sisbq.org/conferenza2012.html
    A presto!

    Simone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...